Archive | marzo 2005

Stabilite le date e le sedi dei seminari per coloro che hanno partecipato ai percorsi “B” delle T.I.C.

In realtà non sono riuscira a trovare le date, ma ho visto molti nomi "noti" e tutti hanno scelto Nola come sede.Arrivederci a presto.Maria

                     Auguri!

#flickrWords .flickrImg { float: left; }

Verso la creazione del sito web New Age IFS

Da domani cominciamo a progettare il sito della nostra azienda virtuale.
Prima di ogni altra cosa effettuiamo un’attenta analisi dei siti IFS esistenti al fine di ottenere spunti e creare criteri di giudizi e modelli (positivi e negativi) di possibili strutture e funzioni delle nostre pagine web.

Ricordiamo poi che, fondamentalmente, l’articolazione di un buon sito si basa su pochi cardini: 

1 – Una pagina principale (homepage) ben caratterizzata 
È probabilmente l’elemento più qualificante di ogni sito, quello che permette di identificare la mission di un progetto web ed imposta le regole per orientarsi tra le sue pagine. Deve essere di immediata leggibilità, in modo tale che l’utente possa agevolmente comprendere gli scopi del sito e familiarizzare fin dall’inizio con la sua interfaccia grafica.

2 – Un aspetto estetico gradevole e coerente
È il risultato dell’insieme di scelte orientate a generare nell’utente la percezione di un ambiente coerente, amichevole e visivamente gradevole. Alla sua definizione, dunque, concorrono non solo le scelte tipografiche, ma anche lo stile e lo schema delle pagine, i colori e l’unitarietà dell’ambiente.

3 – Contenuti brevi e pertinenti
È importante che i contenuti siano sintetici ed adeguati ai potenziali destinatari. Inoltre, bisogna dare il giusto peso ai microcontenuti (titoli, didascalie, etichette, descrizioni delle immagini) che spesso nel Web veicolano la maggior parte dell’informazione.

4 – Buona struttura di navigazione
La definizione dei percorsi, la chiarezza e la facilità nel reperire le informazioni, la prevedibilità dei link sono alla base di un sito improntato sui criteri dell’usabilità.

Ma prima di passare alla fase operativa vera e propria, è opportuno definire una mappa delle pagine che andremo a creare. 
Per prima cosa, vi propongo di fare una lista delle informazioni e degli elementi che credete opportuno inserire nel sito, poi cominceremo a raggrupparle per temi e progetteremo le pagine da creare ed i collegamenti tra pagina e pagina. 

Naturalmente potete cominciare a scrivere nei commenti qui sotto le vostre proposte.

buon lavoro e miglior divertimento,
gaetano vergara